Cerca articoli, video, argomenti..

La cistite ricorrente nelle donne: si può prevenire?

Le donne, per motivi anatomici – uretra breve e vicinanza ano-vagina – sono più soggette alle cistiti. In genere si riscontra una maggiore incidenza durante l’estate per via del caldo, della sudorazione, i costumi da bagno, l’acqua del mare o delle piscine, ma durante l’inverno o nel cambio di stagione vi sono altri i fattori: lo stress, il freddo, l’alimentazione troppo ricca di grassi, gli indumenti poco traspiranti. Alcune precauzioni vanno sempre considerate per l’attività sessuale e l’igiene intima. Come difendersi? Esiste una prevenzione per la cistite ricorrente?

Lo abbiamo chiesto al dottor Alberto Pansadoro, urologo a Roma, Dirigente Medico I Livello e Associato dello Studio Pansadoro.

La cistite è molto fastidiosa e spesso ricorrente. E’ possibile fare prevenzione?

Innanzitutto è importante attuare una serie di comportamenti ed abitudini. La prevenzione della cistite passa dalla dieta e da alcune precauzioni. È importante bere molta acqua – almeno 2-2,5 lt al giorno – e urinare di frequente, andando al bagno quando si ha necessità, senza trattenersi. Mangiare molta frutta e verdura – agrumi, kiwi e verdure a foglia verde, in particolare – assicura un corretto apporto di vitamina C, che aumenta il livello di acidità dell’urina e agisce come antibatterico. Al contrario, tè, caffè, cioccolato, bevande alcoliche, fritture, sostanze piccanti, insaccati, spezie e il fumo di sigaretta costituiscono fattori di rischio, in quanto possono determinare irritazioni alla vescica e bisognerebbe pertanto evitare o quantomeno ridurne il consumo il più possibile.

Ci sono precauzioni per l’igiene intima o i rapporti sessuali?

E’ opportuno lavarsi a fondo dopo essere andate di corpo, per ridurre la diffusione dei batteri dalla zona anale alla vagina. Il lavaggio deve essere delicato; è consigliabile lavarsi con l’acqua corrente utilizzando detergenti neutri che non intacchino il pH vaginale con movimenti dalla vagina verso l’ano e non viceversa, al fine di evitare il possibile trasporto di germi.

Altri accorgimenti riguardano la vita sessuale: prima dei rapporti, è opportuno pulire accuratamente la zona genitale, mentre dopo i rapporti è utile svuotare la vescica, per favorire l’espulsione spontanea dei batteri.

E per l’abbigliamento?

È consigliabile evitare indumenti troppo stretti, preferendo l’utilizzo di biancheria intima in cotone o lino.

Ci sono integratori che possono aiutare a prevenire e ridurre il rischio di cistite?

Ci sono tanti prodotti naturali che possono aiutare a prevenire e ridurre il rischio di cistite che ricordiamo essere un’infezione della vescica. I principi a cui si affidano questi prodotti sono il D-mannosio che lega i batteri eventualmente presenti nelle urine e ne facilita l’espulsione spontanea con la minzione, il mirtillo rosso (cranberry) è particolarmente interessante in quanto riduce l’adesione alle mucose delle vie urinarie del batterio Escherichia Coli, uno dei batteri intestinali più comunemente causa di cistite; l’estratto di semi di pompelmo, un estratto vegetale dalle proprietà antimicrobiche che agisce distruggendo la membrana dei batteri,  i lattobacilli che svolgono un’azione di protezione della flora urogenitale ed intestinale contrastando l’innesto di funghi e batteri, e producendo sostanze immunostimolanti – batteriochine e citochine – che inibiscono la crescita dei microrganismi patogeni.

L’integrazione in che misura è efficace?

Da una recente review (Arch Intern Med. 2012 Jul 9;172(13):988-96) si è visto come tra le donne che soffrono di cistiti ricorrenti, il tasso di nuove infezioni scende sensibilmente con l’uso di integratori o sostanze a base di mirtillo rosso rispetto alle donne che non l’avevano assunto. Sono sufficienti due capsule da 100 milligrammi di estratto secco oppure 50 millilitri di succo concentrato ogni giorno per ridurre i rischi di cistite. Il merito va attribuito ad alcune sostanze del frutto quali acido salicilico e polifenoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Per continuare a navigare questo sito web, dobbiamo registrare il tuo consenso in conformità con la legge sulla privacy ora in vigore, inclusa la General Data Protection Regulation (GDPR) introdotta dall'Unione Europea. Noi e i nostri partner utilizziamo cookie per personalizzare i contenuti e le inserzioni pubblicitarie, per le funzionalità legate alle piattaforme social, per memorizzare le tue preferenze, analizzare il traffico, supportare e migliorare il sito. Clicca più in basso su “Continua sul sito” per accettare esplicitamente l'utilizzo di queste tecnologie da parte di Almost Blue e dai fornitori di terze parti. Puoi sempre cambiare idea e revocare il tuo consenso in ogni momento, utilizzando l'apposito strumento sul browser. Per approfondire, leggi la Privacy e l’informativa Cookie. Informativa Cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi