Cerca articoli, video, argomenti..

Nuove linee guida per la diagnosi della Sclerosi multipla

Nuove linee guida per la diagnosi della Sclerosi multipla e opportunità di diagnosi predittiva con l’uso della Risonanza Magnetica.

L’introduzione dell’uso della risonanza magnetica ha permesso una diagnosi precoce ma, data l’estrema sensibilità dello strumento, può accadere che venga diagnosticata la Sclerosi Multipla in persone che non ne sono affette e che non la svilupperanno. Uno Studio apparso su Lancet Neurology chiarisce i criteri diagnostici. Ne parliamo con la dott.ssa Mara Rocca, Neurologa e Ricercatrice dell’Ospedale San Raffaele, co-autrice dello Studio.

Sempre con la dott.ssa Rocca parliamo di un altro suo Studio appena apparso sulla rivista Brain che evidenzia come nel caso della Sclerosi Multipla nella Forma Primariamente Progressiva, l’uso della risonanza magnetica permetta una diagnosi predittiva: è possibile prevedere 4 anni prima la progressione della malattia.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà reso pubblico. I campi contrassegnati con * sono obbligatori.