SPECIALE SANA 2017/ Servizio

MICOTERAPIA: LA RIVOLUZIONE ANTICA

Condividi su:
micoterapia1
12/09/2017
Raffaella Cosentino

La Micoterapia, ancora non così diffusa in Italia, è una branca della fitoterapia e trova le sue origini nella medicina tradizionale cinese, che li usa da più di 4.000 anni. Negli ultimi 50 anni, sono numerosi gli studi scientifici in tutto il mondo che stanno via via confermando la straordinaria efficacia dei cosiddetti funghi medicinali.

 Abituati come siamo ad essere sospettosi, considerando la tossicità di alcuni funghi, sembra quanto meno strano considerarli invece come alleati nella prevenzione e coadiuvanti nella cura di molte patologie. Le specie utilizzate in Micoterapia sono controllate e validate, vengono coltivate in luoghi protetti e sono sicure sia in riferimento alla presenza di metalli pesanti che di pesticidi.

Ma qual è il segreto dei funghi? Innanzitutto, con loro, condividiamo alcune importanti funzioni biologiche: l’immunità, la depurazione e l’eliminazione dei liquidi in eccesso. Inoltre anche i funghi necessitano di ossigeno per vivere ed eliminano l’anidride carbonica. Bene, ma quindi perché sono così utili nella prevenzione e nella cura delle malattie? Cosa li rende così speciali?

La funzione principe dei funghi è quella immunostimolante; contengono numerosi amminoacidi essenziali, proteine ad alta digeribilità, alfa e beta glucani, sono una fonte di oligoelementi preziosi per l’organismo e contengono ottimi nutrimenti per i batteri probiotici presenti nel nostro intestino.

I Beta glucani, in particolare, sono molecole di grande valore perché consentono di sostenere e stimolare le difese immunitarie e antiinfiammatorie, agiscono anche sulla mucosa dello stomaco con effetti rigeneranti e protettivi e migliorano l’utilizzo del glucosio nei tessuti.

I Terpeni, le piccole molecole odorose dei funghi, sono in grado di agire veramente in profondità; alcuni studi dimostrano come siano in grado di influenzare il DNA cellulare e impedire che i virus entrino nel nucleo delle cellule per riprodursi.

Sono ricchi di antiossidanti che contrastano l’invecchiamento precoce delle cellule, polifenoli che proteggono l’apparato cardiovascolare, alcune sostanze chelanti in grado di captare e eliminare i metalli pesanti, vitamine del complesso B, minerali come il magnesio, potassio, manganese, ferro, germanio, selenio, zinco. Una vera miniera di salute.

Sostenere il sistema immunitario è fondamentale sempre, in prevenzione come durante una malattia. Siamo abituati a pensare che il suo unico compito sia quello di difenderci da virus o batteri, non considerando affatto il ruolo fondamentale nella prevenzione delle infiammazioni. Un sistema immunitario in equilibrio ci preserva soprattutto dall’instaurarsi di meccanismi infiammatori alla base del maggior numero di malattie, anche gravi.